Molari: cosa sono e come si curano questi denti

dente molareI molari sono denti che fanno parte della dentatura umana, e in generale di tutti i mammiferi. Questi spuntano, insieme al resto della dentatura, a partire dal sesto mese del bambino fino all’incirca al secondo anno di vita, per un totale di 4 molari (uno per arcata denominati 1° e 2° molare). Successivamente tali denti temporanei cadranno intorno al 6 anno, e il loro posto verrà preso dalla dentatura temporanea, che diventerà quella definitiva dell’uomo.

Descrizione

In ogni uomo vi sono sempre 8 molari, suddivisi in entrambe le arcate (superiore e posteriore) in egual numero e in posizione simmetrica (4 per arcata); a questi si possono sommare i c.d. “denti del giudizio”, ovvero i terzi molari, situati uno per arcata (per un totale di 4) che però possono essere anche del tutto assenti.

Funzione

La funzione dei molari è peculiare rispetto agli altri denti: mentre gli incisivi servono a “incidere” il cibo, e i canini a “strapparlo”, i molari hanno il compito di sminuzzare gli alimenti e prepararli definitivamente alla digestione; funzione dalla quale tali denti derivano la loro stessa denominazione: la “mola” è la ruota utilizzata per macinare il grano e renderlo omogeneo, adatto a un processo ulteriore, così come avviene con la masticazione in vista della digestione.

I Denti del Giudizio

I maggiori problemi riguardanti i molari riguardando senza alcun dubbio i terzi molari: la nascita e crescita di questi comporta molto spesso la necessità di un apparecchio odontotecnico o addirittura un’operazione chirurgica. Ciò è dovuto alla nascita spesso tardiva di tali denti e alla forma che la bocca ha contemporaneamente assunto: in tale scenario è chiaro come il dente spesso non riesca a uscire o esca storta, non perpendicolare alla gengiva non trovando spazio a differenza degli altri denti. Per tale motivo è opportuno recarsi dal proprio odontoiatra appena inizia a crescere ( e spesso a far male) un dente del giudizio, così da poter agire immediatamente e prontamente nel miglior modo possibile.

molari del giudizio

Malattie

Come per l’intero gruppo dei denti, la malattia più rilevante è la carie, una malattia degenerativa che colpisce la materia dura del dente (smalto) fino a arrivare al suo cuore, la polpa dentale.

Ricerca: alla scoperta della cura

Vista la rilevanza e la globalità di tale patologia si sono diffuse (e sono ancora in corso) innumerevoli ricerche in tale campo. Tra queste le più rilevanti riguardano la ricerca di un vaccino, a tutt’oggi ancora senza risultati concludenti; l’analisi di alcuni ricercatori dell’Università di Pavia che avrebbero trovato nel vino rosso alcuni sostanze in grado di contrastare e neutralizzare gli effetti demolitrici delle carie; ovvero la c.d sigillatura dei molari, consistente nell’apporre della resina fluida tra i solchi dei molari, che secondo studi autorevoli sono la causa del 90% delle carie. Solo quest’ultima scoperta risulta oggi avere un pratico utilizzo in campo medico-odontoiatrico, attuata da innumerevoli medici e diffusa anche in molte regioni dell’Italia