La cura dei denti, come effettuarla e prevenire le malattie comuni

Una corretta igiene orale e dentale, oltre a prevenire carie, alitosi e malattie gengivali, ha un notevole impatto sullo stato di salute generale di un individuo.

Curare i denti significa prendersi cura dell’intero organismo. Esistono diversi consigli e suggerimenti che indicano come curare i propri denti in maniera efficiente, seguendo abitudini e stili di vita corretti.

L’igiene orale: spazzolino e filo interdentale

depositphotos_32474515-Tooth-illustration-with-iconDentisti e igienisti consigliano di spazzolare i denti almeno tre volte al giorno, per almeno 2 o 3 minuti, e raccomandano di cambiare lo spazzolino almeno ogni tre mesi. È importante lavare i denti dopo ogni pasto, ma soprattutto la sera, poiché le lunghe ore di sonno risultano un momento privilegiato per l’aggressione da parte dei batteri.

Una corretta tecnica di pulizia prevede che lo spazzolino formi un angolo di 45 gradi rispetto al margine gengivale, per le superfici interne ed esterne. Durante la pulizia bisogna ricordarsi di spazzolare attentamente anche le superfici di masticazione, le arcate interne e molto delicatamente anche la lingua.

Per una buona igiene orale l’utilizzo dello spazzolino può essere accompagnato da un uso quotidiano del filo interdentale, necessario alla rimozione della placca.

Alimentazione

denti-e-alimentazionePer curare i propri denti, ad una buona igiene orale devono corrispondere l’assunzione di una corretta quantità di fluoro e una dieta sana e ricca di frutta e verdura.
Il fluoro difende lo smalto dei denti dall’attacco di acidi prodotti dalla placca dentale.

Le fonti di fluoro che agiscono esternamente ai denti sono costituite da dentifrici o gel al fluoro e da colluttori, mentre le fonti di fluoro che operano internamente al corpo sono costituite da acqua potabile fluorata e da gocce o pasticche di fluoro. Gli spuntini fuori pasto sono tra perché espongono spesso lo smalto dentale all’attacco della placca.

Regolari visite di controllo dal dentista

Una buona abitudine per curare i propri denti è infine quella di recarsi periodicamente dal dentista, almeno due volte all’anno, anche in assenza di patologie manifeste, per permettere diagnosi precoci di eventuali malattie e per effettuare la regolare pulizia dentale.