L’Apparecchio mobile: funzioni e caratteirstiche di questo strumento

Un sorriso smagliante ha la capacità di renderci attraenti e simpatici, fin dal primissimo impatto. Tuttavia, la realtà dei fatti non sembra essere tanto magnanima e si stima che, più della metà dei bambini, presenta già disgnazie più o meno gravi.
Queste malocclusioni, però, non sono soltanto tipiche dell’età infantile: se non trattate in maniera efficace, infatti, difficilmente si risolvono spontaneamente ma, piuttosto, si ripresentano anche nell’adulto, a volte in forma aggravata.

Fortunatamente, però, è possibile intervenire sui denti a qualsiasi età e i passi da giganti mossi nel campo dell’ortodonzia, che hanno portato allo sviluppo ulteriore dell’apparecchio mobile, sembrano promettere risultati eccellenti.apparecchio-mobile

L’utilità degli apparecchi ortodontici

Gli apparecchi ortodontici, chiamati anche più comunemente apparecchi per i denti“, sono dispositivi medici che mirano a restituire il benessere completo dell’individuo, ad esempio assicurando una soluzione a problemi di masticazione o di disallineamento.

Come è facile intuire, un trattamento ortodontico efficace è quindi in grado di intervenire anche sull’aspetto estetico del paziente, garantendo un maggiore equilibrio nell’armonia del volto, naturalmente, però, i benefici vanno ben oltre l’aspetto esteriore e un più seducente sorriso.

L’uso di apparecchi ortodontici su denti affollati, magari non propriamente dritti, che vanno a formare incavi difficilmente raggiungibili dallo spazzolino, agisce anche come strumento preventivo contro la formazione di carie o infezioni.

Inoltre, denti mal posizionati possono portare a difetti fonetici, pertanto un intervento ortodontico può essere utile a migliorare anche eventuali problemi di pronuncia. Altrettanto importante, poi, è ricordare che alcuni tipi di malocclusione portano alla respirazione attraverso la bocca, favorendo così disturbi respiratori, ma anche problematiche direttamente correlate come carie e piorrea.

Non da ultimo, vi è da considerare anche il peso che può avere un carico masticatorio errato sull’intero organismo: la digestione, a fronte di una masticazione inadeguata, si fa più difficoltosa, possono comparire dolori facciali e emicranie, oppure, ancora, riflettersi addirittura sulla stessa colonna vertebrale.

Gli apparecchi ortodontici mobili

A differenza degli apparecchi fissi, solitamente riservati ai disallineamenti dentali e in alcun modo removibili, se non da parte dello specialista, gli apparecchi ortodontici mobili vanno a correggere malocclusioni più significative e ulteriori difetti dento-facciali.

Utilizzati soprattutto sui più giovani, persino sulla dentatura da latte, sono ideali per il trattamento di quelle problematiche in cui un intervento precoce può portare alla definitiva risoluzione. I vantaggi assicurati da un apparecchio mobile per i denti sono poi numerosi. Tali sostegni, infatti, necessitano di essere indossati solo per alcune ore al giorno (variabili, a seconda del problema da correggere) e non incidono in alcun modo sull’igiene dentale, poiché possono essere rimossi sia durante i pasti, sia ogni volta che si utilizza lo spazzolino.

Alcune dritte per un uso corretto

Per raggiungere i risultati desiderati è ovviamente importante attenersi scrupolosamente alle indicazioni dell’ortodontista. Alcune regole, però, valgono per tutti. Fra queste, si ricordano l’importanza di indossare l’apparecchio mobile per il numero di ore necessarie (pertanto occorre diligenza, ed eventualmente controllo, qualora siano i bambini a farne uso) e di prestare la massima attenzione a livello igienico, riponendo sempre l’apparecchio all’interno dell’apposita scatolina dove, fra l’altro, non sarà soggetto ad eventuali danni meccanici.