Le Malattie dentali quali sono i rischi per bocca e gengive

Tra le malattie dentali più comuni e diffuse rientrano carie, gengiviti, parodontiti e malocclusioni, patologie il più delle volte prevenibili attraverso una corretta igiene dentale e sane abitudini alimentari e comportamentali.

Carie

carieLa carie è una delle malattie dei denti più diffuse a livello mondiale. È una patologia degenerativa che colpisce i tessuti duri del dente; è diffusa soprattutto durante l’infanzia e l’adolescenza ed causata dalla demineralizzazione esercitata ad opera della placca batterica.

L’insorgere della carie può essere favorita sia da fattori genetici che ambientali, come per esempio l’alterazioni del flusso salivare, le cattive abitudini alimentari e la scarsa igiene orale. Essendo asintomatica nello stadio iniziale, può essere diagnosticata precocemente solo attraverso controllo medico diretto o attraverso esame radiografico.

Il trattamento terapeutico varia secondo la gravità e può prevedere la semplice otturazione o anche la devitalizzazione o estrazione del dente aggradito.

Malattie parodontali

Le malattie parodontali, in cui rientrano parodontiti e gengiviti, sono malattie dei denti che interessano i tessuti di sostegno.
La parodontite, chiamata nel linguaggio comune anche piorrea, è una malattia diffusa soprattutto in età adulta o avanzata e consiste in un’infezione dei tessuti parodontali (i tessuti che si trovano attorno al dente). Degenera in una progressiva retrazione delle gengive e, nei casi più gravi, può portare alla perdita dei denti.

malattie-paradontali

La gengivite è un’infiammazione dei tessuti gengivali caratterizzata da dolore, arrossamento e sanguinamento, conseguente ad un eccessivo accumulo di placca. Fattori di rischio, per le malattie dei denti che colpiscono le gengive, possono essere: il fumo; gli sbalzi ormonali; malattie croniche e fattori genetici. La prevenzione, come nel caso delle carie, è ottenuta attraverso una corretta igiene orale e la terapia consiste nella rimozione di placca e tartaro.

Malocclusione

malocclusioneLa malocclusione consiste in un’errata chiusura delle arcate dentali, che, oltre a disturbi masticatori, può causare dolori cervicali, mal di schiena e mal di testa. La causa può essere rintracciata sia in fattori ereditari che in cattive abitudini posturali o comportamentali (come l’abitudine di succhiarsi il dito o il biberon) e la terapia prevede un trattamento ortodontico o chirurgico.