Mozzarella e svezzamento: quando introdurla nella dieta

Pubblicato il: set 07 2014

mozzarella svezzamentoQuando si possono introdurre i cibi solidi nella dieta di un bambino… domanda difficile da rispondere. Partiamo dal presupposto che è importante chiedere consigli al proprio pediatra di fiducia prima di prendere decisioni in merito. questo quesito come possiamo ben immaginare è strettamente legato allo sviluppo dell’apparato dentale e strettamente correlato all’età e alla nascita dei primi denti da latte.

Ogni bimbo è un caso a parte e per questo bisogna fare molta attenzione. Numerose fonti affermano che un bambino non dovrebbe assumere cibi solidi prima dei sei mesi di età ma non può essere una regola. Il momento in cui si possono inserire i primi cibi solidi varia quindi… alcuni piccoli possono essere pronti anche a nove mesi nonostante l’aumento di interesse nei confronti del cibo inizia prima (con la capacità pratica di maneggiare cibo con le mani e portarlo alla bocca ad esempio).

Svezzamento: quando introdurre la mozzarella

I formaggi e i latticini in generale sono ricchi di calcio ed è quindi bene offrirli al proprio bambino perchè contribuiscono al mantenimento della solidità di ossa e denti. La quantità di calcio all’interno dei formaggi tuttavia non è sempre la stessa, infatti, essa varia da formaggio a formaggio. A partire dagli otto mesi di vita è possibile introdurre nella dieta del bambino la ricotta che come formaggio è sicuramente più digeribile. In linea di massima i formaggi “duri” possono essere offerti solo se grattugiati (ad esempio il parmigiano).

Come sappiamo la mozzarella è ricca di grassi ed è bene attendere e chiedere consiglio al proprio medico prima di introdurla nella dieta del piccino. E’ preferibile quindi nel primo svezzamento offrire al piccolo solo formaggi poveri di grassi. Dopo il primo anno di età (e non prima) si può offrire un po’ di mozzarella di bufala (che contrariamente a quanto si crede è meno grassa) ma comunque con moderazione.

Categoria articolo: News Denti e Salute

Lascia un commento

*

*